martedì 13 settembre 2011

Colpa del treno, parte I

Dal Belfast Telegraph
 É tutta colpa della macchina, dice. Secondo me, è tutta colpa del treno.
 Bhe, no, magari non 'tutta': il fatto che alla guida ci fosse una tambarna di 93 anni, forse, ha qualcosa a che fare con l'incidente.

 Che, già, la macchina di mia Nonna ha deciso di karakiricarsi contro un muro, tentando anche il tambarnicidio. Multiplo, perché oltre alla Nonna al volante c'era un'altra tambarna passeggera, 187 anni in due.
 Ha fatto tutto la macchina, dice. É slittata, dice. Come abbia fatto a slittare a sinistra da dietro e bocciare a destra davanti, non si sa.
 Ma è lo sterzo che si è rotto, dice.
 Anche la Nonna si è rotta, ma non molto, per fortuna. L'altra novantaquecosenne è un po'  bollata, ma nel complesso al pronto soccorso le han trovate abbastanza arzille tutte e due (ma davvero, ha novantatre anni? E guida ancora? Oh, ma complimenti...).
 La macchina è a pezzi. E anch'io sono abbastanza a pezzi a dover portare in giro la Nonna tra assicurazioni, demolitori, ortopedici in vena di complimenti (ma sul serio è del '18?), dottori della mutua in ferie, farmacisti.

Autoritratto - come son conciato io.
(da egotvonline.com)
 Ed è, sia chiaro, tutta colpa del treno.

 La Nonna e l'altra tambarna di solito prendevano il treno premendo uno, premendo due, premendo uno, premendo OK - ma quante volte hai premuto OK? per andare al Centro Anziani dove sono più allegri.
 Che quello qui nella cittadina sono noiosi, son tutti vecchi.
 Solo che, a metà agosto, ci telefona la Nonna di andarle a prendere che non è passato il treno e sono a piedi.
 Un minuto dopo, suona di nuovo il telefono, è la Nonna che ha sbagliato bottone sul cellulare e invece di spegnerlo ha richiamato e poi l'ha infilato in borsa: sembra che il treno stia arrivando, o che è già passato, le due parlottano, discutono.

 Sembrava finita lì.
-La serie completa
parte I
L'incidente.
parte II
Il pronto soccorso
parte III
Oh, ha novantatre anni?
parte IV
L'esenzione fantasma
parte V
Massaggi e bestemmie
parte VI
Il garage è vuoto
parte VII
Permeeeesssoooo...
Bonus track
Permeeeesssoooo... (Il tavolo)
parte VIII
Nastro di Möbius

 Invece, una settimana fa, mentre ero nel pieno dei lavori clandestini, incipriato e macchiato, mi capitano tutte e due le tambarne in casa: volevano che guardassi sul vùvùvù se il treno c'è. Che non erano convinte ci fosse ancora.
 Non convinte, avevano chiesto alla barista scorbutica, ai ferrovieri, ad un pensionato che faceva il macchinista nel novecentoventitrè e tutti gli han detto che il treno c'è.
 Non convinte, erano due settimane che stavano sul balcone a vedere se passava il treno, a sentire se si chiudeva il passaggio a livello. Il treno passava, le sbarre si chiudevano.
 Non convinte, volevano telefonare al capostazione, solo che c'è solo il numero verde sulla guida, non c'è quello della stazione capolinea.
 E quindi, non convinte, erano qui che volevano vedere il vùvùvù, che fa le magie e si può prenotare i viaggi.

 Guardo sul vùvùvù, il treno c'è sempre stato: c'era, c'è e ci sarà. L'ultimo annuncio di modifica orario straordinaria è del 2009, in rete. Da allora, servizio regolare.
 Per quel che ne sa il sito trenitalia e quello della Bahn.de (e mi fido di più delle ferrovie germaniche che di quelle italiche, diciamolo) l'orario è sempre quello, il treno sempre quello.

 Il treno c'è. Unanime, univoco.
 Non convinte, le due tambarne sono andate giù in macchina che non si sa mai.
 Il risultato, si è visto. É colpa della macchina, anzi, no, del treno.

8 commenti:

  1. Complimenti, se hai preso dal lato paterno ti si prospettano ottime aspettative di vita!!! ;-D

    RispondiElimina
  2. Se è per fare 'ste figure da cioccolataio era meglio morire da piccoli...

    Io è da mo che lo dico, che spero di andarmene prima di perdere la dignità. (vedrai nella seconda puntata, appena ho tempo di scriverla)

    Ed è da parte di Mamma - anche se in effetti mia Nonna e mio Papà sembrano parenti, nel modo di ragionare.
    Purtroppo.

    RispondiElimina
  3. Pure io guardo gli orari dei treni italiani sul sito delle ferrovie tedesche ché mi fido di più.
    Tua nonna è davvero in gambissima, però non ti invidio.

    RispondiElimina
  4. Non è che compra un'altra macchina, vero?

    ImpiegataSclerata

    RispondiElimina
  5. La cosa della prossima macchina sarà nella seconda puntata - o nella terza, non so.

    Stay Tuned for more...

    RispondiElimina
  6. Oddio!!!!

    ImpiegataSclerata

    RispondiElimina
  7. -_-''''Tua nonna mi fa pensare ai vecchietti che si vedevano negli skecth di Benny Hill

    RispondiElimina
  8. Chiavi di ricerca, febbraio 2013:
    Classic car crash

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...